CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza i cookies per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Utilizzando il nostro sito web acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

 

La SAT-terapia è una metodica terapeutica usata in Francia negli anni Trenta. L’acronimo SAT significa “Sero omeoterapia Anti Tessutale”. Il suo ideatore fu il medico Jean Thomas che pensò di coniugare la millenaria pratica dell’agopuntura cinese con l’omeopatia nata alla fine del Settecento in Occidente.

La SAT-terapia, in linea con ambedue le metodiche, contempla l’individuo umano in una visione globale e tratta la malattia quale squilibrio e disarmonia. I trattamenti intervengono con il compito di stimolare il terreno biologico, agendo sulla circolazione dell’energia vitale (il Chi nella medicina tradizionale cinese).

Il compito della SAT-terapia è quello di stimolare le difese dell’organismo e favorire il rinnovamento dei tessuti. Per raggiungere tale obiettivo ricorre aiSAT-derivati (sero-omoderivati anti-tissutali) che contengono anticorpi specifici prodotti da mammiferi. Tali rimedi vengono purificati, diluiti e dinamizzati secondo la pratica omeopatica. 

La cura

I preparati diluiti assumono il nome di Serolab, e vengono somministrati in fiale il cui contenuto deve essere assunto oralmente per via sub-linguale; oppure si ricorre alla via rettale tramite supposte. Un’altra via di ingresso dei Serolab è quella cutanea attraverso i punti dell’agopuntura cinese, con microiniezioni; il trattamento agopunturistico SAT-terapico dura circa tre quarti d’ora.

E’ solo il medico a poter praticare la SAT-terapia, e di norma ricorre sia ai sistemi di indagine propri della medicina accademica (analisi del sangue, ecografie, ecc.) sia al colloquio per poter raccogliere tutte le informazioni di tipo anamnestico oltre che quelle energetiche. Procede poi alla scelta dei rimedi; in media il trattamento dura circa due mesi.

Le applicazioni nelle quali tale metodica viene utilizzata sono molteplici, può essere impiegata in medicina sportiva (in particolare in traumatologia sportiva); nel trattamento dell’artrosi, nei problemi legati al ciclo mestruale, nei casi di cistite, nella cura dell’obesità.

Il ricorso alla SAT-terapia avviene anche in campo estetico, applicata nei casi di cellulite e si interviene per rivitalizzare la pelle (stimolando l’ attività dei fibroblasti del der come trattamento antirughe ricorrendo all’energolifting, nel qualema).

I rimedi

I medicamenti SAT vengono realizzati a partire da embrioni di suini, dai quali viene prelevata una frazione di tessuto, corrispondente al tessuto nuovo sul quale si vuole intervenire. La frazione suinica viene inoculata nel sangue dei cavalli che per reazione sviluppano degli anticorpi. Dai cavalli trattati viene prelevato il sangue e ottenute le frazioni proteiche che rappresentano il principio attivo del rimedio SAT. La sostanza-base viene trattata secondo le leggi omeopatiche, quindi diluita in rapporto 1:4 con acqua, avendo cura di effettuare la dinamizzazione.

Il motivo per il quale i rimedi fanno ricorso all’utilizzo del maiale e del cavallo, risiede nel fatto che il suino presenta un tessuto embrionale simile a quello umano. Il cavallo, che funge da “passaggio intermedio”, è l’animale che tendenzialmente non trasmette malattie all’uomo.

La SAT-terapia non deve essere confusa con la Sieroterapia tradizionale, in quanto in quest’ultima viene inserito per via parenterale del siero immune di origine animale in alti dosaggi (40.000-80.000 U), inoltre la Sieroterapia viene usata come terapia d’urgenza.

Comunque la SAT-terapia si presenta sì come una metodica medica complementare, ma non tradizionale.

 

tratto da “Enciclopedia delle Discipline Bio-naturali”,
Valerio Sanfo, ed A.E.ME.TRA.

Contattaci

A.E.ME.TRA. 
UNIVERSITÀ POPOLARE

Via Cernaia 25 interno cortile - 10121 Torino 

Telefono: +39 011.4375669

Celulare: +39 339.6501448
Fax: +39 011.19835580
E-mail: info@aemetra.it

Compila il modulo richiesta informazioni

Vieni a trovarci


View Larger Map