CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza i cookies per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Utilizzando il nostro sito web acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

 

Metodo alimentare dimagrante, messo a punto dal neurobiologo e nutrizionista francese Yann Rougier, che si riferisce ad un indice metabolico globale, soppiantando i regimi alimentari basati esclusivamente sul calcolo delle calorie.

L’acronimo SLIM vuol dire: Slimness with the Lowest Index of Metabolism e si riferisce l’impatto reale di qualsiasi alimento nell’accumularsi nel corpo sotto forma di grasso (stoccaggio del tessuto adiposo).

Il metodo si presenta suddiviso in tre fasi:

Fase 1 di 21 giorni, dedicata a perdere il peso superfluo. In tale fase si ricorre ai cibi indicati nella zona “Verde”, abbinabili a quelli della zona “Arancione”, mentre non devono essere ingeriti quelli della zona “Rossa”.

Fase 2 di 21 giorni, utile per stabilizzare la perdita di peso ottenuta, nella quale si può abbinare un cibo della zona “Verde” a due della zona “Arancione” e due volte alla settimana, ma non consecutive, un pasto di cibi collocati nella zona “Verde” a due cibi della zona “Rossa”.

Fase 3  prolungata nel tempo per mantenere il peso forma raggiunto. In questa fase, sono permesse tutte le associazioni alimentari delle tre zone (Verde, Arancione e Rossa), salvo tre cibi della zona “Rossa”, oppure un cibo della zona “Arancione” più due della zona “Rossa”.

Oltre le tre zone menzionate, ve ne è una quarta definita zona “Viola”, che riporta quei cibi da eliminare o ridurre al minimo a causa della loro tossicità e al forte potenziale d’accumulo. Se proprio non se ne può fare a meno, andrebbero consumati al massimo due volte al mese.

La dieta Slim-Data assegna un valore da zero a cento, che esprime il grado di metabolizzazione di un cibo, da parte dell’organismo; tanto più l’indice è basso, tanto più favorisce il dimagrimento ed il mantenimento nel tempo.

Va sottolineato che, la suddivisione degli alimenti in quattro zone colore, non si rifà alla “cromoterapia alimentare”, ma all’indice metabolico globale.

Zona VERDE  (da  0  a  35)

Verdure e legumi: asparagi, broccoli, carciofi, carote, cicoria, fagioli, fagiolini, finocchi, insalata, melanzane, peperoni e pomodori, porri, ravanelli, zucchine

Frutta: arance, ciliegie, kiwi, mandorle, mele cotogne, mirtilli, nocciole, noci, pompelmi.

Cereali e simili: crusca d’avena, crusca di grano, semi si segale.

Unità proteiche: aragosta, astice, calamari, capesante, cozze, fiocchi di latte, formaggi freschi, gamberetti, granchi, latte scremato, pesci magri, pesci semigrassi freschi ( acciughe, sgombro, tonno, salmone fresco, aringhe), polpo, scampi, tonno in scatola al naturale, vongole, carne di vitello, carni rosse, coniglio, pollo, tofu, uova alla coque, yogurt.

Zona ARANCIONE  (da  40  a  55)
da abbinare ai cibi verdi

Verdure e legumi: ceci freschi, secchi o in scatola, fagioli bianchi, fave, lenticchie, mais in scatola, piselli, scalogno cotto.

Frutta: anacardi, ananas, anguria, fragole, lamponi, mango, mele crude, melone, more, nespole, papaia, pere, pesche, pistacchi, prugne, ribes, susine, uva fresca e sultanina.

Cereali e simili: cereali per la colazione senza zucchero né grassi, couscous, farina di grano, fiocchi di farro, orzo, pane casereccio o ai cereali, alla crusca, o di segale o integrale, pasta al dente comune o integrale, riso integrale, semolino.  

Unità proteiche:formaggi a pasta cotta, kebab, latte parzialmente scremato, pasta al ragù, pesce impanato, pizza sottile con verdure, prosciutto e formaggio, prosciutto cotto sgrassato, uova al prosciutto, uova sode.

Zona ROSSA  (da  55  a  100)
consumare con moderazione

Verdure e legumi: carote cotte, fagioli bianchi o borlotti in scatola, piselli  secchi, zucca, zucchine cotte.

Frutta: albicocche, banane, castagne, datteri, fichi, freschi e secchi, frutta sciroppata, mele cotte, prugne secche.

Cereali e simili: couscous precotto, cracker integrali, fette biscottate integrali, fiocchi d’avena, gallette di riso, grissini, muesli, miglio, pane a cassetta, bianco, azzimo, e brioche, patate, polenta, riso bianco, salatini. 

Unità proteiche: formaggi stagionati, fermentati o fusi, latte intero, mortadella, pesce affumicato o sott’olio, prosciutto crudo, salame, salsiccia, uova fritte o strapazzate.

Zona VIOLA
ridurre al minimo

Frutta: arachidi, mandorle salate.

Cereali e simili: biscotti non integrali, cereali da colazione zuccherati e/o raffinati, pane bianco, patatine, riso precotto o soffiato. 

Unità proteiche: salumi e wurstel.

Per saperne di più:

Rougier Yann, Il metodo SLIM- Data, Ed. Rizzoli, 2008

 

tratto da “Enciclopedia delle Discipline Bio-naturali”,
Valerio Sanfo, ed A.E.ME.TRA.

Contattaci

A.E.ME.TRA. 
UNIVERSITÀ POPOLARE

Via Cernaia 25 interno cortile - 10121 Torino 

Telefono: +39 011.4375669

Celulare: +39 339.6501448
Fax: +39 011.19835580
E-mail: info@aemetra.it

Compila il modulo richiesta informazioni

Vieni a trovarci


View Larger Map